ISCRIZIONE ALL'ALBO
Il neolaureato in Medicina e Chirurgia (o in Odontoiatria) ottiene la qualifica di medico-chirurgo (o Odontoiatra) ma non è automaticamente abilitato all'esercizio della professione medica. Che il rapporto di lavoro sia professionale o dipendente, è comunque soggetto al preventivo conseguimento dell'abilitazione all'esercizio

Ma non basta: così come avviene per le altre professioni, è fondamentale l'iscrizione all'Albo dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri della propria provincia.

L'appartenenza all'Ordine Professionale dà garanzia al cittadino che a svolgere la professione medica sia un soggetto in possesso del titolo abilitante e che si attiene alle norme deontologiche proprie della categoria.

Può sembrare anacronistico ma il primo atto normativo italiano risale al Decreto Legislativo del Capo Provvisorio dello Stato del 13 settembre 1946, n. 233 che, all'articolo 8 recita: 'Per l'esercizio di ciascuna delle professioni sanitarie e necessaria l'iscrizione al rispettivo albo'.

Il mancato rispetto della deontologia professionale determina l'applicazione di sanzioni disciplinari che vanno dal semplice avvertimento, censura, sospensione fino alla radiazione dall'albo. Per quest'ultimo grado il rapporto professionale o dipendente si interrompe con possibili conseguenze civili o penali.

Dall'iscrizione all'Albo deriva per tutti i medici l'obbligo del versamento di una quota annuale (art. 4 del DLCPS 33/1946 ) e il mancato pagamento di tale tassa comporta la cancellazione dall'Albo per morosità (Art. 11 del DLCPS 233/1946 ).

Il neolaureato che ha conseguito l'abilitazione può chiedere l'iscrizione all'Ordine presentando la documentazione necessaria scaricabile dalla sezione NEOLAUREATI -> MODULISTICA.

Sarà cura degli uffici, alla prima data utile, sottomettere la richiesta al vaglio della Commissione del Consiglio dell'Ordine.

Contemporanemante (o successivamente) può presentare ulteriori attestati, master, specializzazioni, modifiche anagrafiche o quant'altro ritenga utile all'aggiornamento del fascicolo personale.

Il professionista è invitato all'uso della Posta Elettronica Certificata per le comunicazioni con l'Ordine.